Regolamenti e linee guida

Il Consiglio Nazionale Forense, in attuazione dell'art. 11 della Legge Professionale N. 247/2012, ha emanato il Regolamento per la formazione continua N.6 nella seduta del 16 luglio 2014.
Il Regolamento N.6/2014 è stato modificato, con delibera immediatamente esecutiva, nella seduta amministrativa del 30 luglio 2015.
Il nuovo Regolamento ridisegna gli oneri connessi all'aggiornamento professionale e le modalità di accreditamento delle attività formative forensi distinte ora in aggiornamento e formazione. 
 
Scarica il documento
 
Linee guida

CIRCOLARE ATTUATIVA E INTERPRETATIVA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE N. 6/2014

 Approvata dal Consiglio dell’Ordine nell’adunanza del 01/02/2016 e modificata nell'adunanza del 21/12/2016   ⇒ testo Linee guida

  La Circolare è adottata quale linee guida per l’attuazione e interpretazione al Regolamento per la formazione professionale continua N.6/2014 approvato dal Consiglio Nazionale Forense in data 16/7/2014 e pubblicato in data 28/10/2014 e modificato, con delibera immediatamente esecutiva, nella seduta amministrativa del C.N.F. in data 30/7/2015, le cui disposizioni devono intendersi integralmente richiamate e nel seguito specificate per la loro attuazione.

  Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Busto Arsizio si riserva di integrare o modificare periodicamente la presente Circolare, in base alle necessità che emergeranno dalla applicazione pratica del Regolamento N. 6/2014 C.N.F. e dalla presente Circolare, nonché dalle modifiche e integrazioni che saranno apportate all’attuale disciplina della Formazione professionale continua, comprese le Linee guida e le circolari interpretative che il C.N.F.

  Atteso che l’emanazione del Regolamento N.6/2014 per la Formazione Continua trova fonte diretta nell’art. 11 della Legge Professionale N. 247/2012, che dispone l’obbligo per l’avvocato di curare il continuo e costante aggiornamento professionale al fine di assicurare la qualità delle prestazioni professionali e di contribuire al miglior esercizio della professione nell’interesse dei clienti e dell’amministrazione della giustizia, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Busto Arsizio considera fondamentale l’assolvimento dell’obbligo di aggiornamento professionale dei propri iscritti sia al fine dell’ottenimento dell’attestato di Formazione continua (previsto dall’art. 25 del regolamento CNF), sia per l’assunzione degli incarichi e l’inserimento negli elenchi di cui all’art. 25 n. 7 del Regolamento CNF e all’art 1 della presente Circolare